Conosco bene Alessandro Arnoldo, mio allievo diplomato nella Classe di direzione d’orchestra presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. Durante gli anni di studio ha dimostrato una grande attitudine alla concentrazione e alla disciplina, doti che lo hanno portato a perfezionare un’ottima tecnica direttoriale. Fin dal primo anno degli studi accademici, ho avuto modo di apprezzare la sua spiccata musicalità, la sua seria preparazione e il suo istinto interpretativo. Il suo gesto è chiaro e preciso ed ha una presenza rassicurante sul podio, anche se esigente e deciso ad ottenere sempre i migliori risultati. Queste doti mi hanno spinto ad invitare Alessandro, ancora in periodo di studio, a lavorare come mio assistente in diverse opere (Traviata, Tosca, Falstaff, Rigoletto) e produzioni sinfoniche, sempre con eccellenti risultati. Mi auguro che l’insieme di queste doti, umane ed artistiche, lo portino ad avere grandi opportunità in futuro ed una brillante e meritata carriera.

DANIELE AGIMAN - docente di direzione d'orchestra presso il Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano

Ho conosciuto Alessandro quando, avendo sentito parlare della sua ottima capacità di preparazione, mi ha aiutata nello studio per superare l'ammissione al Triennio di direzione d'orchestra del Conservatorio di Milano. Mi ha insegnato a curare anche i più piccoli dettagli e ad analizzare ogni aspetto della partitura con occhio critico. Alessandro si contraddistingue non solo nella sua spiccata musicalità, la sua grande cultura e l'ottima tecnica direttoriale, ma anche per la sua umanità. 

KAREN BOSETTI - allieva di direzione d'orchestra presso il Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano

Ho avuto il piacere di conoscere Alessandro nel 2016; da allora mi ha guidato con entusiasmo e passione, e anche una giusta severità, nello studio della direzione d’orchestra in ogni suo aspetto: dall’analisi della partitura, al perfezionamento del gesto tecnico, fino allo sviluppo dell’orecchio musicale. Preziosissimi sono stati i suoi consigli per preparare numerosi concerti e per superare l’ammissione al Triennio di direzione d'orchestra del Conservatorio di Milano. Spero vivamente di poter continuare a lavorare assieme anche in futuro. 

SEBASTIANO SANTINI - allievo di direzione d'orchestra presso il Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano

Musicista di grande talento, ha diretto più volte mie composizioni per coro e orchestra, dimostrando di saper interpretare la musica con grande ricchezza di pensiero, valorizzando ogni momento musicale con scelte di sicura efficacia. Posso dire che appena concluderò le mie prossime composizioni, sarò onorata se potrò avere il maestro Arnoldo come direttore, sicura che saprà scavare nelle mie partiture e trovare gli elementi che le hanno generate, facendole vivere con una interpretazione coinvolgente, ricca di emozioni, che riescono a sorprendere lo stesso compositore. Inoltre ho apprezzato molto come il maestro Arnoldo ha gestito i rapporti umani con i musicisti dell’orchestra e del coro. Sempre rispettoso, ma chiedendo molto in concentrazione e studio, ha lavorato sempre serenamente, con grande rispetto e stima per gli altri, qualità, queste, che notoriamente esistono solo dove c’è il talento vero.

CECILIA VETTORAZZI - Compositrice, direttrice di Coro, docente presso il Conservatorio "Francesco Antonio Bonporti" di Trento

In qualità di Presidente del Comitato Organizzatore della XI Conferenza Scientifica Internazionale Cladag, che ha visto la partecipazione di 150 ricercatori provenienti da tutto il mondo all’Università di Milano Bicocca, manifesto estrema gratitudine al maestro Arnoldo, che ha curato e diretto un concerto da tutti apprezzato, con la Milano Chamber Orchestra, per la serata iniziale dell’evento. La perfetta scelta del programma, con Grieg Holts ed Edgar, ci ha fatto gustare un momento di suprema bellezza, dopo una intensa giornata di lavoro. Molti partecipanti mi hanno personalmente manifestato un grande apprezzamento per l’iniziativa e la sua alta qualità, augurandosi che questa esperienza diventi un suggerimento per le prossime edizioni.

FRANCESCA GRESELIN - Professoressa presso l'Università di Milano Bicocca

Leggendo il curriculum di Alessandro, ci si convince che sia sufficiente a riassumere la sua grande professionalità. Ma la nostra collaborazione va ben oltre le ricche esperienze maturate, nonostante la sua giovane età. È stata un'esperienza avvincente e stimolante e contemporaneamente molto istruttiva. Alessandro non si risparmia e la sua umiltà e disponibilità trasformano il suo lavoro in una passione e uno stile di vita che riesce a coinvolgere e travolgere. In un'occasione in particolare siamo riusciti, tutti insieme, a trasformare un'evento che si prospettava come un disastro (a causa di un temporale improvviso) in uno straordinario spettacolo.

OSCAR SCIRE' - stilista 

I due concerti, svoltisi precisamente il 5 e il 6 maggio 2017 nella Sala Filarmonica di Trento e nella Chiesa di Borgo Valsugana, hanno dimostrato le qualità direttoriali di Arnoldo dotato di un gesto comunicativo quanto preciso nel condurre l’ensemble corale e strumentale del capolavoro rossiniano. La conduzione dei concerti ha inoltre dimostrato le capacità di Arnoldo nella preparazione del coro, con un bell’equilibrio tra le singole sezioni e una puntuale chiarezza nella polifonia.

ANNELY ZENI, Direttrice Artistica del Festival di Musica Sacra di Trento e Bolzano

Sebbene molto giovane, il M° Arnoldo dirige con disinvoltura, passione ed eleganza diverse e differenti partiture, cavandosela egregiamente anche nei punti più difficili. Da considerare gli studi e i riconoscimenti già ottenuti.

MARCELLO APPIGNANI - Direttore Artistico Agenzia "Euromusic Classica"

Con la presente voglio attestare al giovane musicista Alessandro Arnoldo la mia ammirazione e stima. Nel corso di uno stage da me coordinato, riguardante l'Histoire du Soldat di Igor Stravinsky, Alessandro ha messo in evidenza, sia durante le prove che nella direzione del concerto, doti direttoriali non comuni, riuscendo a trarre delle interessanti ed appropriate soluzioni musicali da un brano di estrema difficoltà tecnica. Credo che questo armonico connubio di qualità tecniche e musicali possa nel futuro sfociare in una carriera orientata ai valori artistici più autentici.

 

MAURIZIO DINI CIACCI -  docente di esercitazioni orchestrali presso il Conservatorio "Benedetto Marcello" di Venezia

Entusiasmo, passione, creatività e professionalità hanno contraddistinto il lavoro del maestro Arnoldo che ha collaborato in modo attivo e sinergico con gli altri membri del team organizzativo e ha avuto ampio riscontro nel pubblico. 

MIRTA ALBERTI, curatrice e licenziataria TEDxTrento

Ho conosciuto Alessandro, da un punto di vista professionale, in occasione dei due concerti inseriti nel Festival di Musica Sacra 2016 in cui la Nostra Associazione Labirinti Armonici ha collaborato con la Corale polifonica di Lavis per l'esecuzione dell'Oratorio La Santa Croce di Camillo Moser. Alessandro ha guidato le due realtà con la giusta autorevolezza e con bravura. La cosa che più mi ha colpito e che credo sia la più importante, è stata la sua capacità di ascolto e di relazione con i musici, segno chiaro di umiltà e intelligenza. Caratteristiche sempre più rare e per nulla scontate. Avanti con questi valori e con determinazione. 

Lavorerò ancora molto volentieri con Alessandro.

 

ANDREA FERRONI - primo violino Orchestra Labirinti Armonici - docente di violino